Comune di Poschiavo
  • 48

Contatti & orari di apertura al pubblico

Da lunedì a venerdì 14:00 - 17:00 | T +41 81 839 03 00 | F +41 81 839 03 62 | info@poschiavo.ch

La Valposchiavo costituisce la congiunzione naturale nord-sud più diretta fra l'Engadina e la valle dell'Inno - la Valtellina e la valle dell'Adda. Situata nel versante sudalpino, essa copre, su una distanza in linea d'aria di appena 25 km, un dislivello di quasi 3500 metri d'altitudine, uno dei più notevoli dell'arco alpino, segnato alla sommità dal Piz Palü (3905 m s/m) e nella sua parte più bassa dalla foce del Poschiavino nell'Adda (414 m s/m). Dal passo del Bernina (2328 m s/m), verso sud, due vallate alpine ben distinte, la Val Agoné e la Val Pila portano al pianoro di Cavaglia, rispettivamente a quello di La Rösa per ricongiungersi poi nel fondovalle di Poschiavo in un'unica pianura estesa da Pedemonte fino al lago di Poschiavo. All'estremità meridionale dello stesso, l'occlusione della Motta di Miralago chiude il lago. Qui si apre il compartimento del Brusiese, caratterizzato da una pendenza notevole fino al valico di Piattamala, che segna anche il confine politico della vallata verso l'Italia.

La Valposchiavo è raggiungibile su strada da nord attraverso il passo del Bernina, da sud attraverso il valico italo-svizzero di Piattamala e da est attraverso la forcola di Livigno. La Ferrovia Retica attraversa la Valposchiavo e collega l'Engadina Alta alla Valtellina. La Valposchiavo è inoltre accessibile su mulattiera attraverso vari valichi alpini situati sui versanti est ed ovest.