Comune di Poschiavo
  • poschiavo 01
  • poschiavo 02
  • poschiavo 04

Contatti & orari di apertura al pubblico

Da lunedì a venerdì 14:00 - 17:00 | T +41 81 839 03 00 | F +41 81 839 03 62 | info@poschiavo.ch

Delibere

Spazzatrice per la manutenzione stradale

Il Comune di Poschiavo, con oltre 54 km di strade comunali, urbane e di quartiere, 37 km di strade principali e di allacciamento cantonali, provvede con i propri veicoli e l’ausilio di una ditta esterna alla pulizia delle strade in particolare a quella primaverile con la rimozione della sabbia.

La necessità di pulizia delle strade urbane è aumentata in particolare nei centri turistici e nel Borgo di Poschiavo. Il veicolo multifunzionale attualmente in dotazione (Holder C 240 del 2001, ore d’esercizio 3515) con l’aspiratore accessorio molto rumoroso svolge parte dei lavori di pulizia stradale. Questo, tuttavia, si è rivelato un mezzo appropriato per interventi limitati in particolare di medie superfici e di pulizia estiva, meno adeguato per la pulizia primaverile. Per questo motivo, il Consiglio comunale delibera l’acquisto di un veicolo compatto d’occasione alla ditta Macchine agricole Zanetti, 7745 Li Curt per l’importo offerto di CHF 53'500.00 (dedotto il ritiro del veicolo Holder C 240, incluso gli accessori).

Opere di pavimentazione strada “Via da l’Alt”, Prada
I lavori di pavimentazione in oggetto sono stati deliberati alla ditta Schlub AG, Südbünden, 7742 Poschiavo per l’importo offerto di CHF 46'447.25 (IVA inclusa).

Opere da capomastro concernenti la manutenzione della strada “Somdoss-Cavaglia” 3a e 4a tappa
I lavori di manutenzione della strada “Somdoss-Cavaglia” sono stati assegnati alla ditta Fratelli Lanfranchi, 7742 Poschiavo, per l’importo offerto di CHF 147'524.60 (IVA inclusa).

Opere da capomastro concernenti la manutenzione della strada a “Pru Stefan”
Alla ditta Vecellio Costruzioni AG, 7742 Poschiavo, sono stati deliberati i lavori di manutenzione della strada “Pru Stefan” per l’importo offerto di CHF 117'809.95 (IVA inclusa).

Opere da capomastro concernenti la manutenzione della strada “La Scera” 5a e 6a tappa
Le opere da capomastro concernenti la manutenzione della strada “La Scera” vengono assegnate alla ditta Pianta Costruzioni, 7745 Li Curt, per l’importo offerto di CHF 117'272.60 (IVA inclusa).

Opere di pavimentazione concernenti la manutenzione della strada Somdoss-Cavaglia 3a e 4a tappa
I lavori di pavimentazione in oggetto vengono assegnati alla ditta Schlub AG, Südbünden, 7742 Poschiavo, per l’importo offerto di CHF 78'512.90 (IVA inclusa).

Legge comunale sull’ordine pubblico e la sicurezza (legge di polizia)
Il Comune di Poschiavo, a tutt’oggi, non possiede ancora una propria legge di polizia. Negli ultimi anni, per ovviare a questa mancanza, sono state emesse, modificate o aggiornate varie leggi o regolamenti (legge sui cani, regolamento campeggi per gruppi, ecc.). Il Consiglio comunale e gli organi di polizia non hanno tuttavia la possibilità d’intervenire in modo pragmatico, veloce e semplice in caso delle violazioni della legge. Solitamente agli organi coinvolti resta unicamente la variante più complicata, con un onere e un costo sproporzionati, cioè quella di avviare un procedimento penale, anche per dei reati lievi.

Il testo di legge che s’intende sottoporre per la votazione, vuole creare le basi legali affinché gli organi di polizia possano intervenire tramite una procedura semplificata punendo le contravvenzioni alla presente legge o atti normativi attraverso multe disciplinari. Prima di sottoporre la nuova legge ad una Commissione preparatoria di Giunta, l’Esecutivo la sottopone in consultazione ai partiti e gruppi politici come pure a tutti i gruppi d’interesse fino al 30 giugno 2017.

Revisione parziale del piano delle zone di pericolo: adattamento delle zone di pericolo nel fondovalle
La Commissione dei pericoli III, del Cantone dei Grigioni ha proceduto alla revisione delle zone di pericolo nel Fondovalle del Comune di Poschiavo. Le modifiche riguardano le zone di Pedemonte, “Raviscé”, Somaino, “Li Austrini”, “Sanzini”, “Fulon-Sotsassa-Ravina”, “La Ravina”, San Sisto, “Crot”, Spineo, Cologna e Viale.

La documentazione precisa le modifiche delle zone di pericolo elevato e limitato ed è vincolante per le Autorità. Ciò significa che le richieste edilizie vanno verificate ed autorizzate nel rispetto delle prescrizioni. La Commissione delle zone di pericolo III, considerata l’estensione considerevole delle modifiche, raccomanda di valutare possibili misure d’intervento e d’informare i proprietari delle particelle interessate assegnate alla zona di pericolo I (elevato) e zona di pericolo II (limitato). Inoltre, l’Ufficio per lo sviluppo del territorio dei Grigioni rammenta che i piani delle zone di pericolo vanno integrati nella revisione della pianificazione locale in corso e che le domande di costruzione per edifici ed impianti fuori dalle zone edificabili (EFZ) vanno verificate e, se del caso, inoltrate per la perizia contemporaneamente all’Assicurazione dei fabbricati dei Grigioni (GVG), conformemente all’art. 38 cpv. 5 LPTC. I suddetti piani modificati sono soggetti ad esposizione pubblica in occasione della prossima revisione della pianificazione locale.

Acquedotto comunale: informazione in merito alle zone di protezione delle sorgenti
L’Ufficio per la natura e l’ambiente del Cantone dei Grigioni ha proceduto all’approvazione delle zone di protezione delle acque sorgive del Comune di Poschiavo. Le zone riguardano le sorgenti “Acqui Marsci”, “Turiglia”, “Funtania”, Cologna, Le Prese, “Torn”, “Caral” e “Lavineu”.

La documentazione redatta dalla Bonanomi AG, ufficio di geologia, descrive le zone di protezione in modo dettagliato. Le sorgenti “Funtania” e Le Prese sono state esaminate a fondo, causa il valore della qualità dell’acqua che non soddisfa più i requisiti richiesti per l’acqua potabile. Ciò significa che queste saranno staccate dall’acquedotto pubblico.

L’iter procedurale prevede l’informazione dei proprietari fondiari coinvolti dalle misure di protezione delle sorgenti, l’esposizione pubblica, il trattamento di eventuali ricorsi, il decreto del Consiglio comunale delle zone di protezione e l’inoltro della documentazione per l’approvazione del Governo cantonale. Il Comune ha inoltre l’obbligo di informare tutti i proprietari dei monti sul modo di procedere per garantire la qualità dell’acqua e la protezione della sorgente”

Giardino dei ghiacciai di Cavaglia: richiesta d'ampliamento del diritto di superficie - contratto di servitù 
L’Associazione Giardino dei ghiacciai Cavaglia ha inoltrato formale richiesta di ampliamento del perimetro per la realizzazione di nuove strutture nella gola del “Cavagliasc”. Considerata la bellezza delle marmitte dei giganti, l’orrido del “Cavagliasc” rappresenta un’ulteriore grande attrattività per il Giardino dei ghiacciai e quindi il contratto per la costituzione di una servitù del 25 agosto 2015 verrà ampliato con la superficie prevista.

Il Consiglio comunale approva l’aumento del diritto di superficie a carico della particella n. 7750, Cavaglia, a favore dell’Associazione Giardino dei ghiacciai per la durata di 50 anni e con possibilità di rinnovo o prolungamento.

Patente d’esercizio
Alla signora Angela Cattaneo Morellini è stata rilasciata la patente d’esercizio a tempo indeterminato per la gestione del ristorante Alpe Campo.